Fecodazione eterologa: nuova pronuncia della Consulta

“Sentenza tecnica della Consulta sulla fecondazione eterologa. «La Corte Costituzionale – si legge in una nota – si è pronunciata sulla questione di legittimità costituzionale» del divieto di fecondazione eterologa fissato dalla legge 40 del 2004 sulla procreazione medicalmente assistita, «sollevata dai Tribunali di Firenze, Catania e Milano, restituendo gli atti ai giudici rimettenti per valutare la questione alla luce della sopravvenuta sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo del 3 novembre 2011 (S.H. e altri contro Austria), sulla stessa tematica». La Consulta rimanda dunque gli atti ai tribunali di Firenze, Catania e Milano, a cui si erano rivolte alcune coppie sterili sollevando la questione di costituzionalità, e li invita a esaminare la questione alla luce della sentenza emessa il 3 novembre 2011 dalla Camera grande della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo: la Corte aveva legittimato, di fatto, il no al ricorso alla donazione di ovuli e sperma in vitro per avere un figlio stabilito da un Tribunale austriaco, impedendo così il ricorso a tecniche di fecondazione eterologa….”

(Fonte : Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/11WdZi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *