SE VOI FOSTE IL GIUDICE…

IL CASO.
Il cliente di un famoso istituto bancario a causa di una rovinosa gestione di bund da parte della banca, chiese al Tribunale la condanna dell’istituto al risarcimento dei danni per aver sottoscritto i contratti di investimento rivelatisi rovinosi in presenza di una sintomatologia psichiatrica di tipo depressivo, con ansia e attacchi di panico.
Il cliente sosteneva infatti che la banca in qualità di professionista del mercato finanziario, stante il suo stato psichico “debole” e poco lucido, avrebbe dovuto frenare la sua spinta ad investimenti rischiosi in bund e altri strumenti finanziari.
La banca si difese affermando che il soggetto era perfettamente capace di intendere e di volere che non sarebbero addebitabili all’istituto responsabilità per una condotta rischiosa dell’investitore, il quale è libero di decidere come e quanto investire dei propri risparmi.

se voi foste il giudice come risolvereste il caso?

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *