ANCHE LE SCALE SONO SOGGETTE A DISTANZA LEGALE DALL’ALTRUI PROPRIETA’

Il vicino che costruisce una scala che si affaccia sulla nostra proprietà deve rispettare le distanze?

Il quesito è sciolto da una recentissima pronuncia della Cassazione  (sentenza 18904/2012) che ha stabilito espressamente che anche le scale sono soggette alle regole delle distanze legali tra le costruzioni se da queste è possibile l’affaccio e la vista nella proprietà del vicino.

La pronuncia riguardava il caso di un proprietario che aveva infatti proposto ricorso contro la costruzione di una scala a chiocciola da parte del vicino confinante, che a suo dire aggravava la preesistente veduta e violava le distanze.

Per la Suprema Corte : “Le porte, ballatoi, e la scale di ingresso alle abitazioni, che in genere non costituiscono vedute, in quanto destinate fondamentalmente all’accesso, e solo occasionalmente od eccezionalmente utilizzabili per l’affaccio, possono configurare vedute quando, per le particolari situazioni e caratteristiche di fatto, risultino obiettivamente destinate, in via normale, anche all’esercizio della prospectio ed inspectio su o verso il fondo del vicino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *